Seleziona una pagina

Matera - Chiesa dei Santi Pietro e Paolo al Sasso Barisano


Collocazione geografico-ecclesiastica: Parrocchia S. Agostino – Matera

Tipologia e qualificazione: chiesa sussidiaria

Titolarità: Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero – Matera

 

La chiesa rupestre che rappresenta, più delle altre, il passaggio tra la tipologia di chiesa antica, scavata nel tufo, e quella moderna, costruita esternamente, è proprio la chiesa di San Pietro Barisano, o chiesa dei SS. Pietro e Paolo al Sasso Barisano. Questa chiesa rupestre, la più grande della città di Matera, prende il nome dal rione dei Sassi di costruzione più recente, il Barisano appunto, in cui è collocata.

La prima edificazione della chiesa risale intorno all’anno mille ed inizialmente venne chiamata “chiesa di San Pietro in Veteribus”. Venne ricostruita nel XIII secolo, mentre la facciata in muratura risale al 1755. Quest’ultima si presenta solenne e al tempo stesso leggera. Larga poco più di 11 metri, è ritmata da tre portali sovrastati da altrettanti rosoni che scandiscono in modo semplice ed armonioso le tre navate interne. Il rosone centrale, quadrilobato, è inserito al centro di un timpano a forma semicircolare che delimita, disegnandola nettamente, la facciata.

Dall’esterno, si può notare, ancora, un campanile eretto sul lato sinistro della chiesa, il quale è posto su un ripiano roccioso con un livello superiore.

L’interno è suddiviso in 3 navate, lunghe oltre 23 metri. La navata centrale è separata dalle laterali da tre pilastri quadrangolari per ciascun lato, collegati tra loro mediante arcate a tutto sesto. Le due navate laterali sono scandite in cappelle, ciascuna dotata del proprio altare. Il soffitto, completamente scavato, è foderato in tufo in modo da creare volte a vela dalle semplici ma eleganti curvature.

La chiesa è rimasta aperta al culto fino al 25 ottobre 1903, giorno in cui, a causa delle infiltrazioni di acqua, l’Arcivescovo Raffaele Rossi la dichiarò inadatta all’esercizio del culto. In seguito, con la legge De Gasperi-Colombo del 1952 e il conseguente sfollamento dei Sassi, la chiesa andò incontro ad un lungo periodo di abbandono, nel corso del quale buona parte delle opere d’arte furono trafugate o vandalizzate.

Oggi la chiesa è sede di mostre.

Affidata ad una cooperativa di giovani, è  un sito turistico ma anche sede di mostre ed eventi culturali.




Indirizzo:

Via san Pietro Barisano, 27 - 75100 - Matera

Telefono:

Fax:

Email:

Sito web:


Orari Sante Messe:




Parroco:

Parroco in solidum (Moderatore):

Parroco in solidum:

Amministratore parrocchiale:

Vicario parrocchiale:

Vicario parrocchiale:

Collaboratore parrocchiale:

Collaboratore parrocchiale:

Rettore:

Responsabile:

Procuratore:

Cappellano:

Parroci precedenti:




Altre informazioni:



Mappa: