Seleziona una pagina

Archivio storico

L’archivio storico diocesano è un istituto di conservazione introdotto nel 1983 dal Codice di diritto canonico.

Nel can. 491 § 2 del Codice di diritto canonico si legge: «Il Vescovo diocesano abbia anche cura che nella Diocesi vi sia un archivio storico e che i documenti che hanno valore storico vi si custodiscano diligentemente e siano ordinati sistematicamente».

La funzione dell’archivio storico diocesano è quella di garantire la custodia e la tutela della documentazione storica prodotta dalla comunità cristiana locale, sia nell’ambito spirituale che temporale, nonché l’ordinamento dei fondi conservati e la produzione di strumenti di ricerca, come inventari e repertori.

L’archivio storico diocesano, là dove eretto, è aperto al pubblico. Vi possono essere condizioni particolari e limitanti per accedere allo studio della documentazione ivi conservata (età, conoscenza della lingua latina, ecc.), come pure vi possono essere riserve sulla consultazione di taluni fondi riservati o in stato di precaria conservazione materiale.

Come prevede il Codice di diritto canonico, responsabile dell’archivio della curia diocesana è il cancelliere (can. 487 § 1). Nel caso dell’Archivio storico diocesano, il Vescovo può affidarne la responsabilità anche a persona diversa, cioè a un direttore o a un delegato agli archivi ecclesiastici.

Link di approfondimento:

    Presidente:

  • Direttore:
  • CASAROLA Don Egidio

  • Vice direttore:

  • Economo:

  • Vice economo:

  • Responsabile:

  • Referente:

  • Cancelliere:

  • Vice cancelliere:

  • Difensore del vincolo e Promotore di Giustizia:

  • Attuario:
Informazioni:

Altre informazioni:

DOCUMENTI

NOTIZIE E AVVISI

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.