Seleziona una pagina

Matera - Chiesa Chiesa S. Maria de Idris


Ente di appartenenza: Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero – Matera

Chiesa sussidiaria

 

La Chiesa di Santa Maria De Idris sorge nella parte alta dello sperone roccioso del Montirone (o Monterrone), nelle vicinanze di San Pietro Caveoso, nei Sassi di Matera.
Essa fa parte di un complesso rupestre che comprende anche la più antica cripta, dedicata a San Giovanni in Monterrone. Questa cripta è importante per gli affreschi che conserva e che vanno dal XII al XVII secolo. Le due chiese sono comunicanti.

Il nome del tempio “Idris” deriva quasi sicuramente dal greco “Odigitria” (guida della via, o dell’acqua). A Costantinopoli veniva così chiamata e venerata la Vergine Maria, il cui culto fu introdotto in Italia meridionale dai monaci bizantini.

La chiesa presenta una pianta irregolare ed è caratterizzata da due parti distinte: l’una costruita e l’altra scavata.

La facciata, modesta e realizzata in tufo, fu rifatta nel Quattrocento, a seguito di un crollo. E’ abbellita da un piccolo, ma raffinato, campanile, che conferisce alla chiesa un aspetto elegante.

L’interno è costituito da un solo vano, decorato da diversi affreschi, che meritano di essere ammirati, seppure in parte danneggiati dal tempo. Una tempera del Seicento abbellisce l’altare; essa raffigura la Madonna con il Bambino. Sulla destra catturano l’attenzione alcuni dipinti: Sant’Antonio, la Sacra Famiglia e la Conversione di Sant’Eustachio. A sinistra dell’altare, si può apprezzare un’Annunciazione.




Indirizzo:

Via Madonna dell'Idris, 14 - 75100 - Matera

Telefono:

Fax:

Email:

Sito web:


Orari Sante Messe:




Parroco:

Parroco in solidum (Moderatore):

Parroco in solidum:

Amministratore parrocchiale:

Vicario parrocchiale:

Vicario parrocchiale:

Collaboratore parrocchiale:

Collaboratore parrocchiale:

Rettore:

Responsabile:

Procuratore:

Cappellano:

Parroci precedenti:




Altre informazioni:



Mappa: